Auletta, polemiche per l’arrivo di 30 migranti. Solidarietà da Matteo Salvini

E’ ancora polemica ad Auletta tra il sindaco Pietro Pessolano e la Prefettura di Salerno per l’arrivo, deciso dalla stessa prefettura, di 30 migranti ospitati da diversi giorni in una struttura agrituristica del posto.

Nei giorni scorsi il sindaco ha illustrato il problema anche a Matteo Salvini scrivendogli una lettera. Salvini gli ha telefonato ieri manifestandogli solidarietà e annunciando l’arrivo ad Auletta di due rappresentanti provinciali salernitani della Lega Nord per fare luce su quanto sta accadendo.

I migranti continuano ad essere ospitati nella struttura malgrado un’apposita ordinanza sindacale, emessa ad inizio luglio, ne avesse stabilito l’inagibilità in quanto la struttura non è servita da acquedotto pubblico, ma da pozzo artesiano la cui acqua non è fruibile per consumo domestico.

L’ordinanza, però, è stata superata da ulteriori controlli, delle ultime ore, da parte della ASL che ha dichiarato potabile l’acqua.

Il sindaco di Auletta minaccia ora di dimettersi “perché – così ha detto –  non ho gli strumenti per combattere i poteri forti”.

Lascia un Commento