Attesa per la prima di playout della Salernitana

Ventidue calciatori convocati, 11 certi o quasi di una maglia da titolare: Menichini per l'andata del play-out di questa sera a Lanciano (appuntamento alle 20.30) ha le idee chiare: il modulo sarà il 4-4-2, quello che ha quasi sempre utilizzato dal suo ritorno a Salerno e che il tecnico di Poggibonsi ritiene il più adatto alle caratteristiche dei suoi uomini.
Non dovrebbero esserci, dunque, novità nella formazione anti-Lanciano. Gli ultimi dubbi,. l'allenatore toscano li aveva sulla composizione del centrocampo, alla fine la coppia di interni sarà formata da Odjer e Pestrin, con Moro e Ronaldo che partiranno solo dalla panchina. Nalini e Zito si occuperanno delle corsie esterne. In difesa, a guardia dei pali della porta di Terracciano, i terzini saranno Tuia e Rossi. Empe  reur e Bernardini  i centrali.
Sul fronte opposto, Maragliulo sostituirà lo squalificato Ferrari, con Bonazzoli in attacco. AL posto di Di Francesco, invece, giocherà Turchi.
 
Ci sarà il tutto esaurito questa sera al "Guido Biondi", con 5544 spettatori sulle tribune. Da Salerno ne arriveranno 1300: i biglietti del settore ospiti sono andati esauriti in poche ore. Pochi fortunati.  Gli altri si ritroveranno in Piazza Casalbore, allo stadio "Vestuti" (davanti al settore Tribuna) dove sarà allestito un maxischermo . Il prefetto Malfi ha dato l'ok alla richiesta del club Salerno 2010, per motivi di ordine pubblico.
Un maxi schermo sarà allestito pure a Bellizzi.
 
A dirigere Lanciano-Salernitana sarà il sig. Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo. Lo stesso arbitro che fischiò il match di andata al "Biondi" nel corso della stagione regolare e che terminò sul punteggio di 2-2 (con un rigore concesso a favore dei frentani). Altro precedente stagionale con la giacchetta nera piemontese la sfida col Vicenza all'Arechi terminata 0-0 il 19 aprile scorso.
 
Uno sguardo ora alla Nazionale italiana di calcio. Mentre la squadra di Antonio Conte si prepara per l'esordio a Euro 2016, previsto lunedì 13 giugno contro il Belgio a Lione, oggi il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, incontrerà Giampiero Ventura per dare il via al nuovo corso. L'ex allenatore del Tornio sarà il nuovo commissario tecnico: firmerà un contratto biennale da 1,6 milioni di euro; il suo vice sarà Salvatore Sullo. Marcello Lippi, invece, sarà il supervisore di tutte le nazionali.
 
E il mondo dello sport mondiale piange la morte di Muhammad Alì. Il grande campione di pugilato aveva 74 anni e da tempo amosi i suoi incontri con Sonny Liston (Miami, 25 febbraio 1964) — quando a 22 anni conquistò il suo primo titolo mondiale — . Joe Frazier e George Foreman, ma anche quello che segnò l’inizio del suo declino, quando nel 1978 il giovane Larry Holmes lo sconfisse per K.O. tecnico all’undicesima ripresa.soffriva di Parkinson. Si è spento la scorsa notte a Phoenix. E' stato una delle icone del ventesimo secolo. Memorabili i suoi incontri con Sonny Liston (Miami, 25 febbraio 1964) — quando a 22 anni conquistò il suo primo titolo mondiale — Joe Frazier e George Foreman, ma anche quello che segnò l’inizio del suo declino, quando nel 1978 il giovane Larry Holmes lo sconfisse per K.O. tecnico all’undicesima ripresa.

 

Lascia un Commento