Attentati terroristici Sri Lanka, la salernitana Giusi Bortone “nuovo coprifuoco dalle 20”

In apertura la Pasqua di sangue nello Sri Lanka, nazione insulare nel Sud Est asiatico, funestato ieri dagli attentati terroristici costati la vita a circa 300 persone, tra cui una trentina di turisti stranieri, con il ferimento di almeno 500 persone, a causa delle 8 esplosioni avvenute in 3 hotel di lusso della capitale Colombo e in 3 chiese.

Ne parliamo perché anche un medico di origini salernitane, Giusi Bortone, ha rischiato di rimanere coinvolta negli attentati.

La dottoressa, originaria di Camerota, nel Cilento, ma residente a Parma, è atterrata proprio ieri a Colombo. Gli stranieri sono stati invitati a rimanere chiusi in albergo poiché ci sarà un nuovo coprifuoco dalle ore 20 alle 4 e riguarderà tutto il paese. Giusi e il fidanzato, in vacanza in Sri Lanka, da Colombo intanto si sono spostati precauzionalmente nella città di Dambulla. “Ancora non sappiamo se proseguire il viaggio o ritornare in Italia. Stiamo aspettando di comprendere l’evoluzione della situazione anche perché al momento non abbiamo ricevuto indicazioni in proposito”, queste le parole di Giusi.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento