Atrani (SA) – False attestazioni per posti barca

Nove persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza della sezione operativa Navale ad Atrani, per truffa ed occupazione abusiva di demanio. Nei guai anche tre funzionari del Comune di Atrani che dovranno rispondere del reato di abuso d’ufficio.

Dai controlli svolti dai finanzieri sui posti degli ormeggio assegnati dal Comune, nello specchio d’acqua antistante il lungomare, è stato possibile scoprire le irregolarità: Attraverso false attestazioni rese nelle documentazioni presentate, i denunciati erano riusciti ad aggiudicarsi dei posti barca in una delle località più apprezzate della Costiera Amalfitana, che successivamente erano stati ceduti a parenti o a conoscenti. Il bando prevedeva la precedenza nell’assegnazione dei posti ai residenti nel Comune, ma attraverso la compiacenza di prestanome, si riusciva a beneficiare dell’ambìto posto con precedenza sugli altri concorrenti. Il raggiro, oltre a garantire la precedenza nella graduatoria, consentiva anche un risparmio sul canone corrisposto per la stagione, essendo prevista una tariffa agevolata per i residenti.

Lascia un Commento