Atena Lucana – Martedì incontro pubblico sul processo Chernobyl

Si terrà il prossimo 7 gennaio alle 19, all’auditorium comunale di Atena Lucana, un incontro pubblico sul processo Chernobyl, attualmente in corso al Tribunale di Salerno, e che vede imputate 39 persone per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di delitti ambientali. L’incontro è organizzato dal coordinamento “#dianoinpiena”, e prevede la partecipazione dell’avvocato Vera Sticchio di Legambiente e l’avvocato Matteo Marchetti del Codacons. Sono stati invitati tutti i sindaci del Vallo di Diano. L’inchiesta, condotta tra il 2006 e il 2007 dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, ha portato alla luce anche alcuni sversamenti di rifiuti tossici nel Vallo di Diano. Secondo le accuse l’organizzazione smaltiva rifiuti speciali pericolosi e non rischiosi, fanghi tossici provenienti dagli impianti di depurazione. In particolare, nel Vallo di Diano sono finiti i rifiuti liquidi e i fanghi provenienti dalle navi attraccate al porto di Napoli. I liquidi venivano abbandonati, senza alcun trattamento disinquinante, in alcuni terreni agricoli dei Comuni di Sant’Arsenio, Teggiano, San Pietro al Tanagro e San Rufo. La prossima udienza del processo, dopo quella preliminare del 5 dicembre scorso, è prevista per il 30 gennaio prossimo. In quella occasione, la Comunità Montana del Vallo di Diano e i Comuni di San Pietro al Tanagro, di Sant’Arsenio e di San Rufo si dovrebbero costituire parte civile. 

Lascia un Commento