Ascensori e porte di accesso non funzionanti all’ospedale di Vallo della Lucania

Tre ascensori bloccati da giorni e varie porte di accesso non funzionanti. Accade all’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Da oltre dieci giorni l’ascensore che porta al reparto di Malattie Infettive non funziona  con gravi disagi per l’utenza e anche per per le persone che devono recarsi al centro trasfusionale a fare i prelievi. Si tratta soprattutto di utenti anziani anche perché l’ascensore fermo è l’unico che serve l’ala dell’ospedale.

Inevitabili le polemiche con le proteste sollevate dai familiari dei pazienti costretti ad accompagnare per le scale gli anziani. Sulla vicenda interviene Roberto Ronca, rappresentante sindacale, secondo cui il problema è causato dalla gestione della nuova ditta “che ha voluto modificare impropriamente l’assetto degli addetti alla manutenzione degli impianti, cambiando ad esempio l’affidamento della manutenzione degli ascensori togliendolo alla succursale di una società in servizio da anni a Vallo della Lucania per darlo in affidamento ad un’altra ditta di Salerno”.  

Dal primo luglio nelle strutture dell’Asl di Salerno è subentrata una nuova società che si occupa di tutta la manutenzione negli ospedali. Una rivoluzione che ha interessato gli ospedali di Vallo, Sapri, Roccadaspide e Polla. Il passaggio di ditta però sta creando non pochi disagi e preoccupazioni anche perché non includerebbe tutti gli operai che al momento sono in servizio attraverso le cooperative che lavorano nelle strutture sanitarie.

Lascia un Commento