Arriva Goletta Verde: Campania maglia nera per i reati legati al mare

La Campania si conferma maglia nera per i reati legati al mare. Lo dicono i dati raccolti da Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente lungo le coste italiane finalizzata a contrastare i reati legati al mare e a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della salvaguardia. L’imbarcazione ambientalista farà tappa martedì 10 e mercoledì 11 luglio a Marina di Camerota.

In Campania le infrazioni contestate sono state 2.715, in crescita del 4,7%, le persone denunciate e arrestate sono state 2.843, e i sequestri 959. La Campania risulta la peggiore in Italia per numero di infrazioni legate a depuratori inesistenti o mal funzionanti, scarichi fognari abusivi, sversamenti illegali di liquami e rifiuti. Anche per quanto riguarda l’edilizia senza regole la nostra regione detiene il primato nazionale con 702 infrazioni accertate, 878 persone denunciate e arrestate e 243 sequestri effettuati. Sul fronte della pesca di frodo la Campania si assesta a metà classifica con 278 infrazioni, 248 persone denunciate e arrestate e 68 sequestri. Infine la Campania detiene il primato anche per un altro nemico del mare rappresentato da diportisti che non rispettano le regole, minacciando la vita delle persone. La Campania conta 388 infrazioni e 298 persone denunciate o arrestate e 122 sequestri.

Il viaggio di Goletta Verde quest’anno avrà tra le priorità anche quella di affermare il ruolo centrale del Mediterraneo nelle politiche di accoglienza e integrazione. Durante le tappe Goletta Verde incrocerà le altre iniziative estive promosse da Legambiente, come Riciclaestate e Vele spiegate. Come sempre, Goletta Verde fa appello ai cittadini affinché segnalino situazioni anomale di inquinamento delle acque inviando una mail a sosgoletta@legambiente.it.

Lascia un Commento