Arrestati sei giovani ad Eboli per incendio doloso. Sono ai domiciliari

Sei giovani sono stati arrestati ieri sera dai carabinieri ad Eboli con l’accusa di incendio doloso. Hanno appiccato il fuoco, per motivi futili, utilizzando cartoni e legname, a sterpaglie presenti in un’area di circa 300 mq, antistante al deposito di cisterne idrogeologiche, di proprietà del Comune di Eboli, delimitata da inferriata in acciaio e staccionata in legno. Le fiamme, spente grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco, hanno causato danni alla staccionata in legno.

I sei giovani, due 28enni ed un 21enne pregiudicati, e altri tre incensurati di 19, 20 e 22 anni, sono stati individuati dai militari dell’Arma a seguito della segnalazione fatta da un agente della Polizia di Stato, libero dal servizio.

Tutti e sei gli arrestati sono stati posti ai domiciliari presso le rispettive abitazioni. 

Lascia un Commento