Arrestati a Sassano due giovani rumeni. Sono accusati di violenza sessuale e lesioni

Pesantissima l’accusa che questa mattina ha condotto in carcere a Sassano due giovani fratelli rumeni: violenza sessuale e lesioni personali nei confronti di una donna residente in zona. I carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, che hanno eseguito le indagini, hanno arrestato i fratelli rumeni di 23 e 25 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal Gip del Tribunale di Lagonegro.

I due uomini, tra giugno e settembre dello scorso anno, per ben tre volte, avrebbero abusato sessualmente della donna, che in due occasioni ha riportato anche delle ferite.

Gli episodi, stando alle indagini, sono avvenuti in una stradina del centro storico di Sassano, a casa di uno degli arrestati e nell’abitazione della vittima. In un caso uno dei due fratelli arrestati stamani, per entrare in casa della donna, ruppe una finestra. Ora i due giovani rumeni sono rinchiusi nella Casa Circondariale di Sala Consilina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un Commento