Arrestata dottoressa salernitana, chiedeva tangenti per il riconoscimento d’invalidità

Una dottoressa salernitana è stata arrestata stamani dai carabinieri con l’accusa di concussione. Si tratta di un medico-chirurgo di 64 anni residente a Salerno. La professionista era stata nominata consulente tecnico dal Tribunale di Nocera Inferiore nell’ambito di un procedimento giudiziario nei confronti dell’Inps per il riconoscimento dell’invalidità civile ad una portatrice di handicap, una 90enne di Nocera Inferiore.

Il medico si era rivolta al legale della ricorrente cui aveva prospettato l’esito negativo della richiesta: il parere sarebbe potuto diventare favorevole, però, se le avessero consegnato una tangente di mille euro.

L’avvocato ha sporto denuncia ai carabinieri di Sant’Antonio Abate che sono entrati in azione durante il secondo incontro del medico con l’avvocato arrestando in flagranza di reato il medico mentre riceveva 500 euro dalle mani dell’avvocato.

Lascia un Commento