Arianna Manzo, incontro della famiglia cavese con i vertici del Cardarelli. L’intervista con il legale della famiglia

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Un nuovo step importante è stato fatto ieri verso la soluzione della vicenda giudiziaria di Arianna Manzo, la 15enne di Cava de’ Tirreni che dall’età di 3 anni è tetraplegica, sorda e ipovedente a causa di un errore nella somministrazione di un farmaco nell’ospedale Cardarelli di Napoli.

 

Ieri, l’incontro sull’ipotesi di accordo stragiudiziale annunciato dal presidente della Regione Campania, con la partecipazione, tra gli altri, del direttore generale del Cardarelli, Giuseppe Longo, e del padre di Arianna, Eugenio Manzo. 

“Abbiamo ottenuto un primo risultato, ora sono fiducioso”. Così, l’avvocato Mario Cicchetti, legale della famiglia di Arianna Manzo, che oggi pomeriggio è intervenuto in diretta a Radio Alfa.

Ascolta
Cicchetti su sviluppi Arianna
Il file audio (podcast) di questa notizia scadrà dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione. Successivamente sarà possibile richiederlo via Email.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento