Angri, violenza di genere. Un drappo rosso dal Castello Doria per invitare all’unione contro la violenza

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo


Un drappo rosso che sventola dal Castello Doria di Angri ha accolto oggi i partecipanti al seminario sulla “Violenza di genere, la responsabilità delle parole tra informazione e comunicazione – Protezione Donna.”
Il drappo rosso è il simbolo della lotta alla violenza sulle donne affinché possa ricordare a tutti che esiste un modo collettivo e non solo individuale per contrastarla.
Il drappo è un no alla violenza contro le donne, come afferma la consigliera comunale Carmen Fattoruso, Presidente della commissione pari opportunità, ma anche un auspicio affinché istituzioni locali, Associazioni, Aziende Sanitarie, Centri Antiviolenza, Scuole e forze dell’ordine facciano davvero rete contro questo fenomeno dilagante. Solo attraverso il contributo di tutti possiamo contribuire a diminuire i casi di violenza sia fisica che psicologica sulle donne. 
Nel corso della manifestazione è stata presentata anche la campagna di crowdfounding a favore di Carla Caiazzo, la donna alla quale l’ex compagno ha dato fuoco mentre era incinta. Carla non ha ottenuto alcun aiuto dallo Stato per affrontare le molteplici operazione a cui deve ancora sottoporsi per ritrovare un aspetto dignitoso. L’iniziativa è del sindacato Giornalisti e Meridonare, la società prima nel Mezzogiorno che si occupa di crowdfunding sociale

Riascolta al microfono di Tiziana Zurro, Carmen Fattoruso e il segretario del SUGC, Claudio Silvestri
Violenza di genere, seminario ad Angri

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

#IoRestoACasa

Ecco un video che spiega come fermare il contagio da #coronavirus

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp