Angri, sequestrati dalla Guardia di Finanza 2.300 botti illegali. Nei guai una persona

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Oltre 2.300 botti illegali, realizzati in maniera artigianale, sono stati scoperti e sequestrati ad Angri dalla Guardia di Finanza che ha intensificato i controlli con l’approssimarsi della notte di San Silvestro.

I botti per un peso complessivo di circa 60 kg erano all’interno di un piccolo fabbricato in lamiera di proprietà di un 58enne di Angri, già con precedenti specifici. I finanzieri di Nocera Inferiore pedinando l’uomo sono arrivati al nascondiglio. Quando lo hanno visto uscire con un sacco sulle spalle sono intervenuti scoprendo il materiale esplodente. Durante la perquisizione i militari hanno trovato le classiche micce, lo spago per il confezionamento degli artifizi e più di 60 chili di materiale esplodente, tra bombe carte e petardi, senza alcuna omologazione. Il 58enne, su disposizione della Procura di Nocera Inferiore, è agli arresti domiciliari in attesa di ulteriori decisioni. 

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento