Angri, sequestrate oltre 3 tonnellate di sigarette di contrabbando

Pannelli coibentati per edilizia trasformati in nascondiglio per trasportare sigarette di contrabbando.

Lo  quanto hanno scoperto i Carabinieri della stazione Napoli Borgoloreto e i finanzieri del Gico di Trieste, che hanno individuato e bloccato un traffico illecito di tabacchi lavorati esteri sequestrando un grosso quantitativo di bionde destinate all’hinterland napoletano e alla provincia di Salerno.
Gli investigatori hanno individuato un autoarticolato, con targa rumena, fermo in un capannone industriale situato nei pressi dello svincolo di Angri della strada statale 268 “del Vesuvio”.

Quando gli investigatori hanno fatto il blitz all’interno, dal rimorchio stavano per essere scaricate 32 pedane di pannelli coibentati per edilizia, all’interno del quale però vi erano sigarette di contrabbando.
Nel capannone in quel momento vi erano 5 uomini, 4 rumeni e un italiano, che stavano smontando i pannelli per estrarvi le stecche, per un peso complessivo di oltre 3,2 tonnellate.

Gli arrestati, tutti tra i 35 e i 46 anni, sono stati portati nel carcere di Salerno. Il locale industriale è stato sottoposto a sequestro insieme all’autoarticolato

Una risposta

  1. Smetto Adesso 12/07/2017

Lascia un Commento