Angri (SA) – Sequestrata una industria conserviera

Un ampio piazzale di un’industria conserviera di Angri, che si estende per circa 1.500 mq, è stato sequestrato dai Carabinieri del NOE di Salerno in quanto vi erano depositati circa 600 metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi. Si tratta di merce destinata alla distruzione, fanghi prodotti da operazioni di lavaggio, imballaggi, cassoni scarrabili, nonché diverse ballette di imballaggi in banda stagnata e altro. Il legale rappresentante della società è stato denunciato a piede libero, per violazioni al Codice dell’Ambiente e per aver scaricato nella fognatura comunale acque reflue industriali in assenza di autorizzazione.

Lascia un Commento