Angri (SA) – La Finanza scopre 1.220 kg di droga su un cavalcavia, arrestato un 46enne

Una tonnellata e 220 chili di droga sono stati sequestrati ad Angri, nel Salernitano, dalla Guardia di Finanza che ha scoperto lo stupefacente nascosto sotto a un cavalcavia della statale 268 “Del Vesuvio” a oltre 10 metri di altezza.
Le Fiamme Gialle hanno arrestato in flagranza di reato Stefano Apicella, di 46 anni, originario di Castellammare di Stabia, che aveva escogitato il singolare sistema per occultare la droga. Era all’interno di una trave in acciaio che sorregge il cavalcavia della statale 268 “Del Vesuvio” che collega la provincia di Napoli con l’Agro nocerino-sarnese, nei pressi dell’uscita Angri. Mentre la struttura del viadotto è prevalentemente in cemento armato, la trave dove erano nascosti i 1.220 kg di droga è in acciaio e, nella parte inferiore, presenta delle aperture circolari del diametro di circa un metro, che probabilmente, consentono al personale addetto alla manutenzione del ponte di introdursi nelle intercapedini naturali che proseguono in orizzontale per decine di metri. Proprio in questa intercapedine gli uomini della Guardia di Finanza hanno trovato 38 valigette contenti hashish.
La droga sequestrata, di ottima qualità, avrebbe fruttato, alle organizzazioni criminali, proventi illeciti per circa 12 milioni di euro.

Lascia un Commento