Angri, muore bimba caduta nella piscina. Autorizzato l’espianto degli organi

Non ce l’ha fatta la bambina di tre anni che lunedì pomeriggio era caduta in una piscina, in una villetta di via Stabia ad Angri.

La piccola è morta ieri sera

Trasportata all’Umberto I di Nocera Inferiore poi subito trasferita al Santobono di Napoli, le sue condizioni erano apparse fin da subito gravissime.

La piccola era stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico per l’asportazione di un ematoma intracranico.

Stava giocando con le due sorelline maggiori e una cuginetta quando si sarebbe allontanata per andare vicino alla piscina. Lì si era aggrappata alla scaletta ma era scivolata cadendoci dentro. La madre era in casa ma non si era accorta di quanto era successo. La bambina sarebbe rimasta infatti per lungo tempo sott’acqua.

L’allarme è scattato solo quando le altre bimbe si sono avvicinate alla piscina ed hanno visto la sorellina all’interno, immobile. Ieri sera purtroppo il decesso in ospedale.

I genitori hanno autorizzato l’espianto degli organi. Alle 21 di ieri sono state avviate le procedure per il prelievo.

Lascia un Commento