Angri, due fermi per il tentato omicidio di Domenico Chiavazzo

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Sono stati fermati come indiziati di delitto su ordine della DDA, con l’accusa di tentato omicidio in concorso, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco con l’aggravante di aver agito con metodo mafioso, due pluripregiudicati di Pagani di 34 e  28 anni.

Secondo quanto ricostruito nell’indagine del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno e del Reparto Territoriale Carabinieri di Nocera Inferiore, i due, nella serata del 25 maggio, ad Angri, a bordo di una moto di grossa cilindrata, hanno atteso, inseguito e affiancato l’auto, una Fiat 500 X, su cui viaggiava Domenico Chiavazzo, un  imprenditore del posto esplodendogli poi contro tre o più colpi d’arma da fuoco con una pistola 357 magnum, con il chiaro intento di ucciderlo.

 

La vittima, colpita all’avambraccio sinistro, alla spalla sinistra e alla regione posteriore della  coscia sinistra, si è salvato dalla morte solo per istinto. Accortosi di quanto stava accadendo, è riuscito letteralmente a schiacciare la moto in corsa contro il guardrail, facendo cadere al suolo i due attentatori, che feriti, sono stati comunque in grado di scappare.

L’imprenditore, trasferito all’Ospedale San Paolo di Napoli, è stato sottoposto ad intervento chirurgico e giudicato guaribile in 30 giorni.

Il movente del tentato omicidio è da individuarsi in un tentativo di estorsione di ingente valore economico in atto, ai danni dell’imprenditore, in un quadro di interessi tra contesti associativi di matrice camorristica.

I provvedimenti di fermo sono stati eseguiti in due distinti momenti, il 30 e il 31 maggio. Uno dei due giovani al momento dell’arresto, presentava importanti lesioni agli arti  superiori e inferiori compatibili con l’impatto tra l’auto e la moto e per questo motivo è stato trasferito al Ruggi dove è tuttora piantonato, in attesa di essere sottoposto ad intervento chirurgico. L’ordine è stato eseguito 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp