Angri, bimba morta dopo essere caduta in piscina. Indagata la madre

E’ indagata la madre per la morte della bambina di tre anni di Angri, avvenuta il 24 agosto al Santobono di Napoli, dove era giunta tre giorni prima per essere caduta nella piscina di casa.

La Procura della Repubblica di Nocera Inferiore ha iscritto la donna nel registro degli indagati per l’accusa di abbandono di minore.

Una tragedia che si è consumata, in via Stabia, nel giardino di casa della piccola. Giocava con le due sorelline maggiori e con una cugina piccola. La mamma invece era in casa. La piccola si sarebbe arrampicata sulla scaletta della piscina scivolandovi dentro e rimanendo sott’acqua per troppo tempo.

Solo quando una delle sorelline si è avvicinata alla piscina, è scattato l’allarme. Quindi la corsa verso l’ospedale di Nocera e poi il trasferimento al Santobono di Napoli. Tre giorni dopo il decesso.

Lascia un Commento