Andrea Cirillo lascia la vicepresidenza dell’Uncem

Dopo sedici anni, Andrea Cirillo non è più vice presidente vicario dell’UNCEM, l'Unione dei Piccoli Comuni Montani. Nel corso dell’ultimo Consiglio Nazionale, ha lasciato l’incarico, dal momento che non è più amministratore del suo comune, Perito. Il presidente dell’ente, Enrico Borghi, nel corso del consiglio, ne ha esaltato le doti e l’impegno profuso negli anni, e gli ha consegnato una targa ricordo, che Cirillo ha gradito. Nei suoi 16 anni alla vicepresidenza dell’organismo, Cirillo ha portato l’UNCEM nel Cilento promuovendo fra l’altro l’Accordo di Programma tra i cinque Comuni dell’Antico Stato di Gioi (Gioi, Moio, Orria, Perito, Salento) per la valorizzazione della montagna Serra, che ha illustrato anche al Presidente Mattarella con il dipinto dei cinque campanili di Mario Romano nel corso dell’udienza concessa ai vertici dell’UNCEM.
Il suo posto in seno al Consiglio Nazionale dell’UNCEM viene occupato da Antonello Apolito, Sindaco di Perito, che si affianca gli altri due membri cilentani già in Consiglio Nazionale, Manlio De Feo, già Sindaco e attuale consigliere comunale di Orria, e Andrea Salati, Sindaco di Gioi. 

Lascia un Commento