Ancora sul tetto per protesta i dipendenti della casa di cura la Quiete di Pellezzano (AUDIO)

Sono ancora sul tetto dell’edificio della casa di cura la Quiete di Pellezzano da cinque giorni i dipendenti della struttura sanitaria che chiedono il pagamento di circa un anno di stipendi arretrati. Hanno anche un ombrellone per ripararsi dal sole, ma ieri sera uno dei manifestati ha avuto un malore ed ha rischiato di cadere nel vuoto.

I suoi colleghi per fortuna sono riusciti a mantenerlo e a soccorrerlo in attesa dell’arrivo di un’ambulanza. Dopo aver ricevuto la solidarietà dal vescovo di Salerno Moretti e dall’assessore di Pellezzano Morra, questa sera si terrà anche una fiaccolata di solidarietà organizzata da sindacati e lavoratori per le strade di Pellezzano. 

Francesco Ienco ha incontrato per noi alcuni operai.

Riascolta qui le interviste

Interviste operai de La Quiete in protesta

Lascia un Commento