Anche i pescatori salernitani protestano contro la legge 154. Ascolta una testimonianza

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Protestano da giorni anche i pescatori salernitani che hanno fatto dei presidi presso le Capitanerie di Porto, mentre a Roma si è svolta una manifestazione nazionale contro le ultime novità contenute nella legge 154 del 2016 che inasprisce le sanzioni nella normativa sulla pesca.

I pescatori chiedono l’abolizione o la modifica della legge 154. Sotto accusa l’articolo 39 della normativa che prevede sanzioni pesanti per lo sbarco e messa in commercio del pescato sotto taglia minima.

Si rischiano multe dai 1.000 ai 75.000 euro e con la sospensione dell’esercizio commerciale da 5 a 10 giorni. Misure inasprite se riguardano il tonno rosso e il pesce spada: oltre al raddoppio della multa, viene sospesa la licenza di pesca per un periodo da tre a sei mesi.

Stangate in arrivo anche per i pescatori sportivi. A Radio Alfa ne abbiamo parlato con Luigi Guida, rappresentante della Cooperativa Pescatori Salernitani.

Riascolta l’intervista realizzata da Pino D’Elia
Luigi Guida su proteste pescatori

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento