Anche l’Università e la città di Salerno si mobilitano per il piccolo Alex

Si mobilitano anche Salerno e l’Università a favore del piccolo Alessandro Maria Montresor, il bimbo di un anno e mezzo affetto da una rara malattia genetica che ha bisogno di un trapianto di midollo.

Domani, per l’intera giornata, dalle 9 alle 19, la Piazza de Rosa dell’Università degli Studi di Salerno, all’interno del Campus di Fisciano, ospiterà la postazione per la raccolta dei campioni salivari per cercare il Dna compatibile per la donazione del midollo. Chi ha un’età fra i 18 ed i 35 anni potrà sottoporsi al prelievo portando  con sé un documento d’identità e la tessera sanitaria.

Analoga iniziativa, come comunicato dalla consigliera comunale di Salerno, Paola De Roberto, sarà replicata sabato 10 novembre sotto i portici del Comune di Salerno dalle 9 alle 19.

Lascia un Commento