Anche l’Istat riconosce il cambio di denominazione della città dei templi

Dopo tanta attesa e un iter non semplicissimo, il nome di Capaccio è stato cambiato in Capaccio Paestum, come molti cittadini e gli amministratori auspicavano da tempo, per poter meglio identificare nel resto d’Italia e nel mondo la città con il patrimonio archeologico rappresentato dai templi.
La modifica del nome era già stata approvata in consiglio regionale nel maggio scorso dopo che l’anno prima sul caso si erano espressi gli stessi cittadini attraverso un referendum. Ora anche l’Istat ha riconosciuto il cambio di denominazione, ed ha reso noto che lo scorso 30 settembre ha registrato il cambiamento di nome.

Lascia un Commento