Ammanco alle Poste di Aquara, sospesa la direttrice

La direttrice dell’ufficio postale di Aquara è stata sospesa dalla direzione generale di Poste Italiane per un ammanco di circa 50mila euro dai conti di alcuni pensionati del luogo.

I primi sospetti ad alcuni di loro erano venuti quando alla richiesta di effettuare dei prelievi di contante la direttrice li faceva attendere molto tempo. La voce è cominciata a circolare e sono scattate le verifiche da cui è emerso che sia sui conti di deposito che nelle casse dell’ufficio mancavano i soldi, a differenza di quanto invece veniva riportato sulle ricevute di versamento. Alle continue richieste di chiarimenti, inevase dalla stessa direttrice, è scattata la denuncia, che ha portato alla sua sospensione.

La direzione di Poste Italiane ha fatto sapere che, come accade in questi casi, i risparmiatori saranno risarciti.

Una risposta

  1. Carmine 03/01/2019

Lascia un Commento