Amalfi, scontro tra CdA sulla mancata riapertura del Saraceno


Si torna a parlare del Saraceno, il celebre albergo di Amalfi ancora chiuso a causa di noti problemi di sicurezza legati all’instabilità dei costoni rocciosi circostanti. Lo scrive il Vescovado. 

Ad oggi non sono ancora cominciati i lavori di messa in sicurezza dei costoni nonostante un’ordinanza comunale 
Il Tar, interpellato sulla vicenda, ha accolto integralmente il ricorso del vecchio Cda imponendo ai sindaci dei comuni di Amalfi e Conca dei Marini di eseguire tutto quanto necessario a mettere in sicurezza il costone a monte della Strada Statale 163 Amalfitana.

Il CdA, in carica al momento della frana,  ha dato immediata e completa esecuzione all’ordinanza del Sindaco del Comune di Amalfi nella parte in cui ha ordinato all’Hotel Saraceno, l’interdizione ad horas all’accesso, al transito e alla sosta di persone e cose degli spazi esterni di proprietà dell’albergo e della sottostante spiaggia
Contemporaneamente ha chiesto l’intervento del Tar Campania per eliminare l’inerzia dei Sindaci del Comune di Amalfi e Conca dei Marini con riguardo agli interventi necessari ad eliminare il pericolo derivante dal costone a monte della statale, senza il quale non si può ottenere l’agibilità della struttura.
Non dipenderebbe dunque dal precedente C.dA il mancato avvio dei lavori e la riapertura dello storico albergo della costiera.

Lascia un Commento