Amalfi (SA) – Sgominata la banda di giovani rapinatori di banche

In poco più di un mese avevano messo a segno due rapine in altrettante banche della costiera amalfitana portando via un cospicuo bottino, ma dopo 5 mesi di indagini gli uomini della Compagnia Carabinieri di Amalfi, questa mattina hanno chiuso il cerchio sulla banda. Si tratta di tre napoletani, di cui due incensurati, di Villaricca, Mugnano e Qualiano, di 27, 24 e 25 anni. In due, mentre un terzo faceva da palo, il 24 aprile scorso si erano introdotti nella filiale di Maiori del “BANCO DI NAPOLI” e con il volto scoperto, utilizzando un paralizzatore elettrico, avevano bloccato e poi rinchiuso gli impiegati all’interno di un archivio, portando via 13.500 euro. Il 31 maggio, con le stesse modalità avevano messo a segno un colpo al “MONTE DEI PASCHI DI SIENA”, di Positano, portando via in quel caso 30mila euro e 25mila dollari. L’analisi dei filmati delle telecamere a circuito chiuso e del modus operandi delle due rapine ha permesso ai militari di accertare senza alcun ragionevole dubbio la corrispondenza tra gli autori della prima e quelli della seconda rapina. Questa mattina è scattato il blitz che ha portato all’arresto dei tre giovani che sono accusati di rapina in concorso e sequestro di persona.

Lascia un Commento