Amalfi, arrestati giovanissimi per estorsione ai danni di una minorenne

Due giovanissimi, un 18enne di Torre del Greco e un 17enne di Pimonte, già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati ieri pomeriggio dai Carabinieri della Compagnia di Amalfi. I due giovanissimi erano in Piazza Duchi Piccolomini ad Amalfi, sorpresi in flagranza mentre ritiravano dalla mani di una ragazzina originaria della Costiera la somma di oltre 15mila euro. 

I carabinieri hanno scoperto che la ragazzina, già in precedenza era stata costretta a dare, dietro minacce esplicite o velate, ingenti somme di denaro ai due estortori, uno dei quali considerava il suo fidanzato. Soldi che la vittima sottraeva al bilancio familiare, indotta anche psicologicamente, dai due ragazzi ad aiutarli a risolvere dei problemi economici con pericolosi personaggi della malavita.  

I militari che da tempo seguivano la vicenda, ieri pomeriggio, avuta notizia di un ennesimo appuntamento tra i tre, hanno prima assistito allo scambio e poi sono intervenuti bloccando i due ragazzi e recuperando i soldi nascosti sotto la felpa. Condotti in caserma, sono stati dichiarati in arresto e trasferiti, rispettivamente al carcere di Salerno-Fuorni (il maggiorenne) e al Centro di Prima accoglienza (il minorenne) in attesa dell’udienza di convalida.

Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Amalfi.

Lascia un Commento