Altavilla Silentina, sequestrate 14 opere pittoriche in casa di un avvocato

Un giovane avvocato salernitano è indagato per appropriazione indebita.

Nell’abitazione del professionista, i carabinieri di Battipaglia, nel corso di una perquisizione hanno trovato numerose opere pittoriche dell’artista Alfonso Mangone di Altavilla Silentina, di cui l’avvocato si era impossessato approfittando del fatto che ne fosse incaricato alla vendita.

Nel corso dell’operazione sono stati recuperati ben 14 quadri, opere d’arte contemporanea di rilevante valore economico, per un valore complessivo di circa 210mila.

Il nome dell’artista è balzato sotto i riflettori per essere entrato a far parte degli “Artisti della Collezione Sgarbi”, nonché per essere stato segnalato anche dal noto critico d’arte, Paolo Levi.
Era stato lo stesso artista a presentare una denuncia ai Carabinieri a cui aveva raccontato di aver affidato le sue opere al giovane professionista, anche lui di Altavilla, che si vantava di avere molte conoscenze nel mondo dell’arte che sarebbero servite a vendere le opere o a incentivare il numero delle esposizioni a livello nazionale.

Una risposta

  1. Gerardo Pecci 26/06/2018

Lascia un Commento