Altare del ‘700 e statua rubati a Caserta ritrovati nel Vallo di Diano, una denuncia per ricettazione

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Un altare del 1700 e una statua raffigurante una Madonna col Bambino rubati, qualche anno fa, in provincia di Caserta, a Curti, da una cappella privata, sono stati ritrovati nel Vallo di Diano grazie ad un’operazione dei carabinieri di Sala Consilina con i colleghi per la tutela del Patrimonio Culturale.

L’altare del valore di circa 200mila euro è stato trovato in un areato di un esercizio commerciale.

 

Il titolare dell’attività è stato denunciato per ricettazione.

 

Redazione, 12/09/2020 – ore 7.00

In riferimento al presente articolo pubblicato in data 09/09/20, ai sensi delle norme di legge sul diritto di rettifica pubblichiamo con le stesse forme e modalità la seguente precisazione pervenuta dal legale della persona interessata dal provvedimento di sequestro:

“il provvedimento di sequestro adottato dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Lagonegro è stato revocato dal Tribunale del Riesame di Potenza. La persona in questione è stata riconosciuta quale proprietaria dell’altare” e secondo quanto riferito dal legale di parte, si tratta di un bene privato che era collocato in una cappella privata appartenente alla stessa persona.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp