Alta tensione nei penitenziari campani, due episodi anche a Salerno

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Tensione ieri nei penitenziari campani di Santa Maria Capua Vetere, Secondigliano e Salerno: è quanto sostiene Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe.

A Salerno in particolare, ieri la Polizia Penitenziaria ha provveduto a due ricoveri urgenti: uno riguardante una detenuta con problemi psichiatrici caduta per le scale della sua sezione e sottoposta in serata ad intervento chirurgico, l’altro per un detenuto in gravi condizioni per problemi cardiaci e respiratori tutt’ora ricoverato.

Invece ieri mattina un detenuto albanese nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, ha aggredito la scorta della Polizia Penitenziaria presso le camere di sicurezza e ha tentato la fuga. E’ stato raggiunto mentre tentava di scavalcare la recinzione esterna del Palazzo di Giustizia, dopo violenta colluttazione è stato fermato. A Secondigliano, invece, il personale di Polizia Penitenziaria del settore colloqui, ha trovato quattro telefonini nascosti nelle suola delle scarpe calzate da un sedicenne figlio di detenuto dell’Alta Sicurezza appartenente ad un clan. 

Il Sappe ed altri sindacati della Polizia Penitenziaria hanno dichiarato lo stato di agitazione e la sospensione delle relazioni sindacali ritenendo che la grave situazione in cui versano le carceri italiane impone una inversione di marcia da parte del vertice politico e amministrativo del Ministero della Giustizia e più in generale del governo.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

#IoRestoACasa

Ecco un video che spiega come fermare il contagio da #coronavirus

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp