All’ospedale di Cava de’ Tirreni chiude il reparto di Ginecologia

L’ospedale di Cava de’ Tirreni perde il suo reparto di Ginecologia.

Il Comune ha infatti perso la battaglia giudiziaria contro l’Azienda ospedaliera di Salerno. Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso dell'azienda ospedaliera universitaria sancendo la soppressione del reparto di Ginecologia. La notizia è stata diffusa dalla direzione del Ruggi d'Aragona.

Il Consiglio di Stato pone fine alla questione inerente l’area materno-infantile dell’Ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de' Tirreni. I giudici della terza Sezione di Palazzo Spada hanno ritenuto totalmente valide e motivate le opposizioni presentate dall'allora commissario ad acta, Nicola Cantone, al ripristino dell’area materno-infantile presso l’ospedale di Cava de' Tirreni, considerata anche l’organizzazione, disposta dallo stesso Commissario, di un servizio ambulatoriale diurno.

Con questa sentenza, l'Unità operativa complessa di Ginecologia presso l’ospedale Santa Maria dell’Olmo viene definitivamente soppressa e accorpata all’Azienda ospedaliera universitaria di Salerno.

Lascia un Commento