Allarme ludopatia a Salerno, il monito dei pensionati della Cisl

Il sindacato dei pensionati Cisl di Salerno preoccupato per il fenomeno della ludopatia che coinvolge sempre più anziani, molti dei quali si giocano l’intera pensione in pochissimi giorni se non ore a causa della malattia per il gioco d’azzardo.

Il segretario della Fnp Cisl, Giovanni Dell’Isola, chiede un segnale contro il fenomeno del gioco patologico che naturalmente colpisce anche i giovani.

Da qui la proposta lanciata al Comune di Salerno e, più in generale, a tutte le Amministrazioni del territorio, di dare vita a un regolamento che fermi il proliferare di nuove sale scommesse in luoghi sensibili come scuole, parrocchie, zone residenziali e uffici postali. Sarebbe un bel segnale dal Comune capoluogo, un esempio che potrebbero prendere in considerazione anche le altre 157 amministrazioni comunali della provincia salernitana.

Lascia un Commento