Allagamenti a Salerno, risultato di diverse cause. Le caditoie erano pulite. Le dichiarazioni del sindaco Napoli

Gli allagamenti che hanno interessato, sabato scorso, alcune aree della città di Salerno, in particolare la zona della rotatoria di via Generale Clark, in via Ligea e lungo via Torrione all’altezza del Forte La Carnale, sono stati determinati da una serie di concause.

Lo dichiara il sindaco di Salerno, Enzo Napoli che questa mattina ha tenuto anche una conferenza stampa su questo argomento. Napoli sottolinea, tra le cause, la straordinaria siccità che ha fatto perdere le foglie ai platani in anticipo rispetto a quanto previsto. Pertanto, sebbene la manutenzione delle caditoie sia stata svolta regolarmente, le foglie che la pioggia e il vento hanno trascinato giù dagli alberi sono state sufficienti ad otturare le caditoie stesse verso le quali la corrente pluviale le ha trascinate e depositate. Napoli ha poi detto che le fognature sono dimensionate per eventi precipitativi di portata normale, e sabato si è trattato di un evento alluvionale di portata straordinaria.

Pertanto la causa dei disagi riscontrati non è ascrivibile alla mancanza di manutenzione e controlli di pulizia delle caditoie. in ogni caso, le manutenzioni sono riprese da questa mattina.

Con riferimento ai sottopassi, ciascuno di essi è dotato di due pompe di sollevamento. Tuttavia, in conseguenza dell’allagamento del sottopasso di via San Leonardo, come da prassi e per la salvaguardia della pubblica incolumità, il Comando di Polizia Municipale per ragioni prudenziali ha disposto la chiusura di tutti i sottopassi cittadini

Intervista Napoli su allagamenti a Salerno

Lascia un Commento