“Alla Tavola della Principessa Costanza” a Teggiano, boom di presenze alla prima serata

Centro storico di Teggiano preso d’assalto dai visitatori che hanno voluto assistere alla prima serata della manifestazione rievocativa “Alla Tavola della Principessa Costanza”, giunta alla 26/ma edizione.

I visitatori sono giunti da tutta la Campania ma anche dal resto d’Italia per partecipare ai festeggiamenti per le nozze tra la Principessa Costanza e il Principe Antonello Sanseverino svoltisi nel 1480. 

La kermesse, organizzata dalla Pro Loco Teggiano proseguirà stasera e domani 13 agosto nella Città d’Arte del Vallo di Diano, nota anche come la città delle 13 chiese, sede vescovile.

Migliaia le persone presenti che, con il loro entusiasmo, hanno sancito il successo anche delle novità ideate dalla Pro Loco Teggiano, guidata dal presidente Biagio Matera, e dal nuovo direttore artistico Enzo D’Arco. 

In particolare il palco sdoppiato in due e le “gradinate” naturali, gremite in ogni ordine di posti, hanno davvero trasformato Piazza San Cono in un Anfiteatro. Applausi a scena aperta, poi, per Greta De Paola e Vincenzo La Maida, giovani debuttanti nei ruoli di Costanza e Antonello, e per il Corteo, che rappresenta un altro dei record infranti in questa 26^ edizione, con i suoi oltre 600 figuranti.

“Alla Tavola della Principessa Costanza” continua fino a martedì 13 agosto, con un programma fittissimo di eventi. Alle ore 17:00 in Piazza San Cono l’inizio degli spettacoli. Alle 18:00 il Corteo Storico in onore della Principessa Costanza parte dal Castello Macchiaroli per raggiungere l’Antico Seggio. Alle 18:30 la rievocazione del Consiglio Comunale del 1480, ed a seguire gli spettacoli in onore della Principessa Costanza. Alle 19:30 l’inizio dell’Itinerario nel Centro Storico e l’Apertura delle Taverne. Tra le novità di questa 26^ edizione, nella giornata conclusiva del 13 agosto è prevista una inedita mattinata di spettacoli in Piazza, con l’apertura della Taverna.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento