Algerino arrestato nel Salernitano, il commento del sindaco di Eboli

Lo stupore, misto a incredulità, è il sentimento più diffuso tra i cittadini di Bellizzi, dopo l’arresto del presunto terrorista Djamal Eddine Ouali, 40anni algerino, bloccato dalla Digos di Salerno sabato scorso sulla base di un mandato di cattura internazionale della magistratura del Belgio con l'accusa di aver fornito falsi documenti agli attentatori di Bruxelles. "Siamo sorpresi e sbigottiti", dichiara Rashid Bensani, 47 anni, algerino anche lui, rappresentante della Cgil-Immigrati di Salerno, che lavora in un'azienda ittica. Gli immigrati a Bellizzi sono 6-700, su una popolazione di 14mila residenti.

 

Ma la presenza più forte di extracomunitari nel Salernitano è sicuramente ad Eboli, dove secondo i recenti dati di un censimento effettuato dalla nuova amministrazione comunale di Eboli, gli stranieri iscritti all’Anagrafe comunale sono circa 5.200, come ha spiegato stamani a Radio Alfa il sindaco Massimo Cariello.

Riascolta l'intervista QUI

Sindaco Cariello su presenza immigrati

Lascia un Commento