ALBURNI – Stabilito il piano d’interventi sul tratto della SS166

E’ stato approvato il progetto preliminare per realizzare la galleria paramassi sulla statale 166 degli Alburni, chiusa dallo scorso 19 settembre per una caduta massi. In settimana, secondo quanto reso noto dall’assessore regionale Cosenza, sarà predisposto il progetto definitivo e sarà convocata la relativa Conferenza dei servizi. E’ quanto si è appreso al termine di una riunione svoltasi ieri alla presenza dello stesso Cosenza per affrontare la questione della statale 166 ma anche degli interventi necessari per la provinciale 342 e per le strade comunali degli Alburni che, al momento, stanno sopportando una viabilità maggiorata.Per il tratto in frana della provinciale 342, in località Roscigno, è stato approvato un progetto di monitoraggio e controllo della frana e fino a quando la frana non si assesterà completamente sarà necessario far transitare le auto sulla strada provinciale 418 Roscigno-Bellosguardo: lunedì prossimo verrà approvato il progetto di ripristino della stessa arteria, con interventi di messa in sicurezza in prossimità della frana e con alcune opere di irregimentazione delle acque. Per il tratto della 342 coincidente invece con il comune di Sacco, in settimana si terrà un ulteriore sopralluogo per esaminare il progetto preliminare di galleria che sarà approvato entro il 24 ottobre. A Piaggine, sempre secondo quanto reso noto da Cosenza, sarà attuato un intervento per dismettere il vecchio tracciato in frana e trasformare, adeguandola, l’attuale strada comunale in provinciale. Esaminata anche la questione Valico di Chiunzi per il quale è confermata la necessità di tenerlo chiuso alla viabilità almeno fino a quando non saranno stabilizzati o rimossi i blocchi calcarei più grandi situati sulla sommità del costone roccioso. Dovrà anche essere effettuato un rilievo topografico di dettaglio. Allo stesso tempo, la Provincia di Salerno svilupperà il progetto definitivo di intervento mediante barriera paramassi che dovrà essere pronto entro lunedì prossimo, quando dovrà essere valutato dall’assessore regionale alla Protezione civile.

Lascia un Commento