Albanella (SA) – Duplice omicidio. Si scava nel privato

Si scava nella vita privata e anche in quella lavorativa di Armando Tomasino e di Maria Lamberti, i conviventi uccisi con decine di coltellate nel pomeriggio di lunedì a Matinella di Albanella, piccolo centro della Piana del Sele. Le indagini dei carabinieri, coordinate dal sostituto procuratore Maria Chiara Minerva, sono serrate e sembrano privilegiare alcune piste. Si indaga nell’ambito dell’attività della coppia dedita alla raccolta di rottami in ferro e di rame. Ma anche la vita privata delle vittime è all’attenzione degli investigatori. Armando Tomasino, 56 anni, era padre di tre figli nati da un matrimonio poi naufragato, mentre Maria Lamberti, 51enne originaria della provincia di Caserta, veniva anche lei da una relazione travagliata, dalla quale erano nati due figli. Una vita difficile, e anche burrascosa.

Intanto ad Albanella la gente è molto colpita dall’efferatezza del duplice omicidio, anche perché dalle parole di chi conosceva Tomasino, emerge il ritratto di un uomo gioviale, amico di tutti.

Lascia un Commento