Al Porto di Salerno, lavori per grandi navi e strutture green

L'imboccatura del porto di Salerno verrà ampliata, consentendo anche alle navi di nuova generazione e quindi più grandi, di entrare nello scalo salernitano. Sono 23 i milioni di euro finanziati con fondi europei nell’ambito del Grande Progetto "Logistica e Porti – Sistema integrato portuale di Salerno". L’importante intervento è stato annunciato dall'Autorità Portuale di Salerno che ha predisposto ed avviato un piano progressivo di interventi.

L'Autorità Portuale di Salerno ha stipulato il contratto di appalto con l'ATI ACMAR-COVECO COOP che, dopo la redazione del progetto esecutivo, procederà all'avvio dei lavori.

L'intervento prevede l'accorciamento del molo di sottoflutto per una lunghezza pari a 100 m ed il prolungamento della diga di sopraflutto di 200 m. Aspetto innovativo dei lavori la costruzione e posa in opera di particolari cassoni, per la produzione di energia elettrica dalle onde di mare. Nel panorama internazionale, informa l'autorità portuale, si tratta di una importante iniziativa che colloca il Porto all'interno del gruppo dei cosiddetti "Green Ports", contribuendo così alla realizzazione di un Porto tecnologicamente avanzato, energeticamente ed ambientalmente sostenibile: produzione di energia più pulita utilizzando il moto ondoso per un Porto ed una città sempre più "green". 

Lascia un Commento