Al Castello di Teggiano debutta dal 6 luglio il progetto internazionale BACAS

Al debutto il grande progetto che da New York sbarca al Castello Macchiaroli di Teggiano grazie all’attività di grandi artisti originari del territorio salernitano.

Il progetto si chiama BACAS (Borghi Antichi Cultura Arti e Scienze). La cultura che unisce le terre del cuore fra Letteratura, Poesia, Arte, Architettura e ​Immersioni nella bellezza.

Un progetto che dà il via alla formazione di un Centro Internazionale di Arti e Cultura nel Castello di Teggiano nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

L’ideatore è l’artista ed imprenditore Pietro Costa, originario di Sant’Arsenio, che vive a New York da quando era adolescente. Intorno alla sua idea si sono ritrovati artisti visuali, scrittori, poeti, musicisti, alcuni originari della Campania e altri, americani innamorati del luogo.

BACAS che avrà sede nel Castello medioevale di Teggiano ha come obiettivo principale quello di allargare il dialogo artistico e intellettuale fra l’America e l’Italia, e nello specifico, favorire uno scambio continuo di energie creative attraverso un progetto multi-disciplinare che sostenga artisti e studiosi nella creazione del loro lavoro.

La prima edizione di BACAS si terrà dal 6 al 16 luglio 2018 a Teggiano, con il primo ciclo di programmazioni che includono​, oltre a presentazioni letterarie e mostre visive​, le​ residenze artistiche, con gli scrittori Edmund White, Garnette Cadogan e Tiziana Rinaldi Castro, lo scultore Arturo Ianniello, l’artista Karen J. Revis, l’architetto Rossella Siani, oltre ai fondatori di BACAS​, l’artista Pietro Costa e​d il poeta Denver Butson.

Lascia un Commento