Agropoli (SA) – Trovato un cadavere interrato. Si indaga

Sono in corso accertamenti ad Agropoli per identificare il cadavere di una donna bianca sui 30 anni, trovato interrato oggi in un terreno privato nel comune cilentano. A fare la tragica scoperta sarebbe stato questa mattina un uomo in cerca di funghi, mentre stava attraversando un boschetto che costeggia via Mascagni, a poche centinaia di metri dal centro cittadino di Agropoli. Ad attirare la sua attenzione, un paio di stivaletti che spuntavano dal terreno, legati all’altezza delle caviglie da una corda. Giunti sul posto i carabinieri, i vigili urbani e il magistrato Renato Martuscelli, sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, si è quindi proceduto ad estrarre il corpo dal terreno che, stando ad un primo esame effettuato dal medico legale Adamo Maiese, potrebbe essere stato seppellito in quel terreno non più di due giorni fa. Non risulterebbero sul corpo né ferite d’arma da fuoco né da taglio, mentre la donna, che era seminuda, potrebbe essere stata uccisa per strangolamento. Naturalmente si dovrà individuare soprattutto chi ha seppellito il corpo in un luogo a poche centinaia di metri dal centro di Agropoli. A sentire i residenti, la zona di via Mascagni sarebbe da tempo il centro di un giro di prostituzione di extracomunitarie.

Lascia un Commento