Agropoli (SA) – Scritte anarchiche su alcuni bancomat della città

Gli sportelli bancomat di cinque istituti di credito e il postamat dell’ufficio centrale delle Poste di Agropoli sono stati danneggiati la notte scorsa da ignoti che hanno sigillato gli sportelli utilizzando del silicone e rendendoli inutilizzabili. I carabinieri della locale compagnia diretta dal capitano Raffaele Annicchiarico hanno compiuto i primi rilievi, e stanno indagando su alcune scritte ritrovate sulle pareti degli istituti bancari: si tratta di scritte contro il nucleare e il capitalismo, che presentano la A cerchiata, sigla ascrivibile a movimenti di matrice anarchica. I vandali hanno anche imbrattato con scritte il monumento dei caduti di Nassirya.

Lascia un Commento