Agropoli (SA) – Morte al pronto soccorso, condannata medico

Una condanna a un anno e sei mesi si reclusione con sospensione della pena. E’ la decisione del tribunale di Vallo della Lucania nei confronti di una medico di turno al pronto soccorso dell’ospedale di Agropoli la notte del sei maggio 2006. Al centro della vicenda, la morte di Pasquale Picariello, un 19enne di Agropoli deceduto nel nosocomio agropolese dopo alcune ore di agonia in seguito alle ferite riportate in un incidente stradale. Dopo sette anni da quei fatti, il giudice ha condannato una donna, medico di turno con l’accusa di omicidio colposo. Per il legale della famiglia, Eugenio Benevento, la condanna ha dimostrato “l’inadeguatezza delle cure ricevute dal giovane”.

Lascia un Commento