Agropoli (SA) – La Finanza chiude un supermercato italiano del falso multimediale sul web

Un supermercato della pirateria on line, tra i più diffusi in Italia, facente capo ad un uomo di 49 anni, di Agropoli, è stato chiuso dai finanzieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania, Renato Martuscelli. Il gestore del network illegale denominato “Italianshare”, è conosciuto sulla rete con il nickname di “Tex Willer”. La Finanza ha eseguito perquisizioni a suo carico sottoponendo a sequestro 5 siti web, tutti appartenenti al medesimo network, che contava oltre 136mila utenti iscritti e più di 31mila opere coperte da copyright condivise illecitamente. Il network era composto da 5 siti che offrivano ai propri utenti la possibilità di usufruire di links dai quali poter scaricare files sul proprio computer, di un numero molto vasto di prodotti cinematografici, libri e riviste, serie TV, cartoni animati, videogiochi, software, musica e porno. Le indagini delle Fiamme Gialle hanno permesso di individuare anche le fonti di approvvigionamento economico a conferma del fine di lucro delle attività illecite commesse dal 49enne agropolese. Secondo i finanzieri, l’uomo, effettuava raccolta pubblicitaria, mediante pubblicazione di banner sulle pagine dei siti oscurati. La raccolta veniva gestita per conto del network da numerose società italiane ed estere, alle quali “Tex Willer” fatturava mensilmente le provvigioni incassate. Inoltre chiedeva donazioni agli utenti iscritti, incassate attraverso carte Poste Pay e conti accesi sul circuito estero Pay Pal, intestati ad ignari presta-nome. Oltre al 49enne sono state denunciate altre due persone ed è stato sequestrato materiale informatico.

Lascia un Commento