Agropoli (SA) – Ex finanziere tenterà traversata in barca dal Cilento all’Honduras

Un ex militare della Finanza di Agropoli tenta l’avventura in mare con una traversata in solitaria tra la costa del Cilento e quella dell’America Centrale, in Honduras. Sono oltre 3mila miglia che Angelo De Luca, 52 anni, esperto sub con una grande esperienza nel mondo velico, tenterà di percorrere al timone di “Archimede”, una barca a vela di 10 metri. Il viaggio dovrebbe iniziare il prossimo ottobre dal porto di Agropoli per una sfida che ha pochi precedenti. “Andrò in Honduras a trovare un caro amico, Wilfried Dickes, sub di fama internazionale”, spiega De Luca.

La partenza prevede l’attraversamento del Mediterraneo per prendere un po’ di confidenza con la barca, quindi il passaggio dello stretto di Gibilterra e via fino a Tenerife. Qui "Archimede" sosterà alcuni giorni per gli ultimi controlli, un check up completo alla strumentazione e il rifornimento della cambusa. Angelo De Luca spiega che rimarrà in attesa degli Alisei che, se tutto si svolgerà come previsto, gli faranno correre sulla rotta prevista fino in Honduras, ai confini ultimi dell’Oceano Atlantico. La traversata transoceanica dovrebbe concludersi alla fine di ottobre, dopo una quindicina di giorni di navigazione.

De Luca non è il primo cilentano a sfidare l’Oceano in solitaria. Nel 2003 infatti, Pino Veneroso, a bordo di una barca a vela di 9 metri, attraversò l’Oceano dal porticciolo di Pisciotta per giungere a Montevideo, ripercorrendo la rotta contraria a quella del "Leone di Caprera", imbarcazione che nel 1873 salpò con tre persone a bordo dal porto sudamericano dopo aver consegnato a Giuseppe Garibaldi una sciabola.

Lascia un Commento