Agropoli (SA) – Arrestato il pirata del web, Tex Willer, scoperto market di pirateria informatica

Arrestato ad Agropoli il “Tex Willer” del web che aveva venduto illecitamente il database di 300mila utenti iscritti a siti pirata dai quali era possibile scaricare files di prodotti cinematografici, libri, riviste, videogiochi, software e musica. Si tratta di un 49enne napoletano, residente ad Agropoli, che è stato arrestato dalla Guardia di Finanza in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Vallo della Lucania.

Le indagini sono state avviate nel novembre dello scorso anno con il sequestro di 5 siti web: un vero e proprio supermarket della pirateria tra i più diffusi in Italia, e che vantava 300mila utenti iscritti, oltre 500mila accessi mensili e oltre 31mila opere coperte da copyright illecitamente poste in condivisione. Dopo la chiusura dei siti web, le indagini delle Fiamme gialle hanno permesso di fare luce sull’ingegnoso sistema messo in piedi da "Tex Willer", che nel corso del 2011 aveva venduto a diverse imprese operanti nel settore pubblicitario il database di utenti iscritti ai siti pirata, mettendo a disposizione i dati forniti in sede di registrazione. Il 49enne per questa operazione avrebbe intascato da sei imprese acquirenti la somma di 37mila euro. Sono state, infine, contestate le pesanti violazioni amministrative previste dalla legge sul diritto d’autore nei casi di illecita condivisione di opere coperte da copyright, quantificate tra i 3,2 milioni ed i 32 milioni di Euro. Complessivamente, sono state denunciate a piede libero altre 5 persone per plurimi reati di frode fiscale, falsificazione di mezzi di pagamento e favoreggiamento personale.

Lascia un Commento