Agropoli, misure restrittive all’aggressore dell’agente. Soddisfatto il sindaco

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Agropoli Adamo Coppola per la decisione della Procura della Repubblica, condivisa dal giudice del Tribunale di Vallo della Lucania, che hanno stabilito il divieto di dimora e l’obbligo di firma per l’aggressore dell’agente di Polizia municipale in servizio presso il Comune di Agropoli, che la notte di Ferragosto quando era in servizio fu aggredito da un 49enne.

 

L’uomo, con un passato da pugile professionista, prima colpì l’agente alle spalle, procurandogli la frattura al costato per poi darsi alla fuga. Successivamente venne identificato e denunciato. Dopo poco più di due mesi è arrivato il provvedimento restrittivo.

Per il sindaco Adamo Coppola le istituzioni hanno il “dovere di tutelare coloro che sono in prima linea per la tutela della sicurezza dei nostri concittadini e la risposta immediata dello Stato restituisce dignità ai tutori della legge e ai rappresentanti delle Istituzioni tutte. La vicenda e il conseguente provvedimento del giudice siano da monito a tutti coloro i quali intendono usare violenza e minaccia nei confronti degli operatori di polizia”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento