Agricoltura, il rinnovabile fa risparmiare 700 mila euro di energia elettrica al Consorzio di Bonifica Destra Sele

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

L’assessore regionale all’Agricoltura della Campania, Nicola Caputo, ha visitato l’impianto idrovoro del Consorzio di bonifica Destra Sele in località Aversana. L’assessore è rimasto colpito dall’innovativa sala controllo dell’impianto che effettua il monitoraggio su un territorio di circa 24mila ettari di competenza del Consorzio. Il presidente dell’Ente, Vito Busillo, ha ribadito la necessità di una maggiore attenzione verso l’opera degli enti di bonifica attraverso investimenti significativi per la difesa del territorio. 

Il presidente ha ricordato che l’idrovora è a disposizione di Protezione civile e Regione Campania per la manutenzione e la difesa del territorio.

Il Destra Sele, attraverso il ricorso alle energie rinnovabili riesce ad avere una produzione energetica pari a circa 700mila euro per un risparmio in bolletta per i circa 11mila utenti pari al 10%, per la bonifica e l’irrigazione nel 2020. 

 

Pienamente operative sono già le turbine idroelettriche in località Pescara e Ferro Faone, il campo fotovoltaico a Eboli e l’annesso impianto eolico, strutture che consentono una sostenibilità ambientale ed energetica del Consorzio. L’Ente ha ricevuto inoltre dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 10 milioni di euro per la manutenzione straordinaria della Diga di Persano, che consentirà di incrementare la sicurezza idraulica. 

Tutti gli impianti irrigui sono stati rimodernati con l’acquisizione di investimenti statali e comunitari, per oltre 100 milioni di euro, per la ristrutturazione degli impianti obsoleti. 

La giunta Regionale della Campania ha finanziato quest’anno un primo intervento di ristrutturazione del Collettore Tusciano per un importo di oltre 8 milioni e mezzo di euro, lavori già appaltati e in corso di esecuzione. Non di minore importanza è il progetto di ristrutturazione del collettore Lignara, con un bacino di influenza di oltre 1.200 ettari, già corredato di tutti i necessari pareri da parte degli Enti competenti.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp