Agricoltura campana, dal prossimo anno l’assegnazione dei fondi della Banca della Terra

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

La Banca della Terra Campana diventa realtà in Campania. I primi terreni saranno assegnati, con un avviso pubblico, nei primi mesi del 2020. Lo ha annunciato Nicola Caputo, consigliere delegato all’Agricoltura del presidente della Regione. Si tratta una preziosa opportunità per i tanti giovani che intendono investire risorse ed energie e che grazie alla Banca della Terra possono avere a disposizione un terreno da coltivare.

L’elenco aggiornato dei terreni del patrimonio regionale agricolo della Banca della Terra Campana è consultabile sul portale dell’Assessorato regionale all’Agricoltura. Per Caputo, il recupero produttivo di questi terreni rappresenta, prima di tutto, una grande opportunità per i giovani della regione. L’idea di base è, infatti, contrastare l’abbandono dei terreni e delle produzioni agricole, contenere il degrado ambientale e favorire, così, il ricambio generazionale in agricoltura.

 

Per ora sono disponibili in banca dati solo i terreni appartenenti al demanio regionale. Il responsabile per l’agricoltura Nicola Caputo annuncia che nei prossimi mesi si lavorerà ad un percorso che possa coinvolgere i comuni e gli altri enti, i beni confiscati e i beni di privati abbandonati o disponibili per creare una banca dati di tutti i terreni fruibili. 

La Banca della Terra Campana è un inventario di terreni incolti o abbandonati, del patrimonio regionale agricolo e degli altri enti pubblici.  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp