Agguato ad Angri, si costituisce anche il secondo uomo

Si è costituito il secondo uomo dell’agguato di sabato scorso ad Angri quando sono stati feriti alla gambe i pregiudicati Rosario Rega e Luigi Coppola mentre erano nei pressi dell’ufficio postale in via Madonna delle Grazie.

Ieri pomeriggio, Giuseppe Palo, 52enne di Angri, si è presentato alla stazione dei carabinieri di Angri, accompagnato dai suoi legali. Il 52enne, già qualche ora dopo la sparatoria, si era reso irreperibile. Il Gip aveva invece convalidato il fermo del figlio Antonio, in carcere da domenica perché ritenuto il conducente dello scooter utilizzato per mettere in atto il raid punitivo contro Rega, il vero obbiettivo dei sicari.

Giuseppe Palo, secondo i carabinieri avrebbe impugnato l’arma e fatto fuoco contro Rega ed il suo amico Luigi Coppola. 

Lascia un Commento